Il vostro browser è obsoleto.

Al fine di utilizzare il nostro sito web in tutte le funzioni, è necessario che installiate una versione attuale del browser. Qui troverete l’elenco dei browser nelle versioni consigliate.



Lotto No. 88


Emilio Gola


Emilio Gola - Dipinti del XIX secolo

(Milano 1851-1953) Sulla spiaggia di Alassio 1918 circa, firmato E. Gola, sul retro alcune etichette di esposizioni, olio su tela, cm. 80 x 130, in cornice, (Biennale Venezia 1920 (?), collezione Gussoni) (W)

Provenienza: collezione privata a Milano, antica collezione Malabarba. Vedi bibliografia: Anna Caterina Bellati, Emilio Gola, L'uomo dell'opera Prefazione di Fernando Mazzocca, Edizioni Bolis, 1994, n. 30 (con misure leggermente differenti 80 x 125.) 1/1 F ed etichette sul retro Emilio Conte Gola Paesaggista, ritrattista e pastellista a Milano. Fu alunno di Seb. de Albertis presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. A partire dal 1880 espose a Torino, dal 1881 a Milano, dal 1883 a Roma, dal 1887 a Venezia e dal 1888 ripetutamente anche nel Glaspalast a Monaco di Baviera e nella Secessione di Monaco di Baviera. Sin dagli inizi i suoi ritratti femminili dipinti con la tonalità profonda, la dolcezza e la leggerezza alla maniera di Cremona incontrarono grande favore nel pubblico. Nel corso degli anni la tavolozza di Gola divenne sempre più ricca e chiara e nei suoi paesaggi considerati come impressionisti cercò prevalentemente motivi completamente semplici. Preferì particolarmente le prospettive pittoresche dal canale, dirette verso l’interno dell’immagine, come si trovano nella vecchia Milano e nei suoi dintorni. Nei suoi paesaggi accordò un ruolo abbastanza importante alle figure accessorie inserite nell’ambiente con gran abilità e ben osservate dal punto di vista naturalistico. Le opere di Gola si trovano a Venezia, L’Aia, Pittsburgh e negli Uffizi.

Esperta: Dr. Christl Wolf Dr. Christl Wolf
+43-1-515 60-377

19c.paintings@dorotheum.at

20.04.2010 - 18:00

Stima:
EUR 50.000,- a EUR 70.000,-

Emilio Gola


(Milano 1851-1953) Sulla spiaggia di Alassio 1918 circa, firmato E. Gola, sul retro alcune etichette di esposizioni, olio su tela, cm. 80 x 130, in cornice, (Biennale Venezia 1920 (?), collezione Gussoni) (W)

Provenienza: collezione privata a Milano, antica collezione Malabarba. Vedi bibliografia: Anna Caterina Bellati, Emilio Gola, L'uomo dell'opera Prefazione di Fernando Mazzocca, Edizioni Bolis, 1994, n. 30 (con misure leggermente differenti 80 x 125.) 1/1 F ed etichette sul retro Emilio Conte Gola Paesaggista, ritrattista e pastellista a Milano. Fu alunno di Seb. de Albertis presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. A partire dal 1880 espose a Torino, dal 1881 a Milano, dal 1883 a Roma, dal 1887 a Venezia e dal 1888 ripetutamente anche nel Glaspalast a Monaco di Baviera e nella Secessione di Monaco di Baviera. Sin dagli inizi i suoi ritratti femminili dipinti con la tonalità profonda, la dolcezza e la leggerezza alla maniera di Cremona incontrarono grande favore nel pubblico. Nel corso degli anni la tavolozza di Gola divenne sempre più ricca e chiara e nei suoi paesaggi considerati come impressionisti cercò prevalentemente motivi completamente semplici. Preferì particolarmente le prospettive pittoresche dal canale, dirette verso l’interno dell’immagine, come si trovano nella vecchia Milano e nei suoi dintorni. Nei suoi paesaggi accordò un ruolo abbastanza importante alle figure accessorie inserite nell’ambiente con gran abilità e ben osservate dal punto di vista naturalistico. Le opere di Gola si trovano a Venezia, L’Aia, Pittsburgh e negli Uffizi.

Esperta: Dr. Christl Wolf Dr. Christl Wolf
+43-1-515 60-377

19c.paintings@dorotheum.at


Hotline dell'acquirente lun-ven: 09.00 - 18.00
kundendienst@dorotheum.at

+43 1 515 60 200
Asta: Dipinti del XIX secolo
Data: 20.04.2010 - 18:00
Luogo dell'asta: Vienna | Palais Dorotheum
Esposizione: 10.04. - 20.04.2010